follow us on facebook follow us on instagram
NAPOLI E CAMPANIA: AMBULATORIO COSTANTINIANO

NAPOLI E CAMPANIA: AMBULATORIO COSTANTINIANO

Dopo numerose difficoltà, l’Ambulatorio Costantiniano, ambulatorio medico gratuito per persone indigenti, attivo a Napoli sin dal 2013 in seno alla Delegazione di Napoli e Campania, è riuscito ad offrire una sistemazione in una casa di cura ad un uomo senza fissa dimora. Inoltre, grazie all’Ambulatorio Costantiniano, al Cappellano dell’ospedale Loreto Mare e ad altri Volontari Medici, è stato possibile legalizzare la  posizione del senza tetto in questione che da anni era sprovvisto di carta d’identità e di tessera sanitaria.

CAMPANIA:  NUMEROSE ATTIVITA’ ALLA PRESENZA DI S.A.R. IL GRAN PREFETTO A NAPOLI

CAMPANIA: NUMEROSE ATTIVITA’ ALLA PRESENZA DI S.A.R. IL GRAN PREFETTO A NAPOLI

La Delegazione di Napoli e Campania ha affiancato l’Airc con un doppio evento di beneficenza: i cavalieri e le dame della delegazione hanno acquistato tantissime uova, il cui ricavato sarà destinato alla ricerca contro il cancro e donando successivamente le uova per le mense dei meno fortunati.

Il 12 aprile, presso la parrocchia di San Pasquale a Chiaia, si è tenuta la mensa Pasquale interamente offerta dai cavalieri Costantiniani, alla presenza della Principessa Beatrice di Borbone delle Due Sicilie, Gran Prefetto. Al termine della mensa, ai meno fortunati sono stati donati cioccolatini e le uova di Pasqua avute in regalo dai cavalieri dell’ordine. I cavalieri Giannangelo Marciano, Stefano Cimaglia Gonzaga, Anna Montella, Luigi De Angelis e numerosi volontari aspiranti cavalieri hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento.

Il 14 aprile si è tenuta la visita alle suore della Misericordia, alla presenza di S.A.R. il Gran Prefetto, il Barone de Lutio, il cavaliere de Angelis e Leopoldo de Gregorio Cattaneo per donare le uova di Pasqua dell’Airc.

Sabato 13 aprile si è svolta la cerimonia di nuova intitolatura della piazza fu Vittorio Emanuele II ora Carlo di Borbone delle Due Sicilie. Moltissimi Cavalieri, nonché simpatizzanti sono accorsi alla manifestazione. La piazza era gremita e la folla ha acclamato S.A.R. la Principessa Beatrice di Borbone delle Due Sicilie, madrina dell’evento. Molto emozionante l’incontro avvenuto in aula consiliare con le scolaresche ed il “consiglio dei bambini”.
E’ avvenuto anche uno scambio di doni con il Sindaco, che ha ricevuto i crest dell’Ordine e della Real Casa. Il Gran Prefetto ha inoltre ricevuto il prestigioso Premio Troisi.

S.A.R. il Gran Prefetto, inoltre, ha visitato la Reale Arciconfraternita di San Giorgio a Cremano con la guardia di onore costantiniana, in onore di San Giorgio.

CAMPANIA: ATTIVITA’ ALLA PRESENZA DI S.A.R. IL GRAN PREFETTO

CAMPANIA: ATTIVITA’ ALLA PRESENZA DI S.A.R. IL GRAN PREFETTO

RivieraDiChiaia_1

Per la valorizzazione di tutto il territorio, con particolare attenzione al miglio d’oro, sabato mattina 2 Marzo, S.A.R. la Principessa Beatrice Di Borbone delle Due Sicilie, Gran Prefetto e la Marchesa Donna Federica De Gregorio Cattaneo Dei Prinicipi di Sant’Elia hanno effettuato una visita privata alla Reggia di Portici. Con l’ausilio ed il supporto di Alessandro Manna, Presidente dell’Associazione Siti Reali, è stata ripercorsa la Portici dei Borbone a partire dal 1738 anno in cui ebbe inizio la costruzione del sito Reale. E’ stata poi valutata l’operazione di restauro dell’orologio della facciata di Palazzo Reale a Portici, così come effettuata già per il palazzo reale di Napoli, mostrando il lavoro da effettuarsi alla Principessa. Accompagnati da Eugenio Gervasio, all’interno della Reggia, lato orto botanico è stato visionato il Museo del vino, che ad oggi risulta in allestimento. Successivamente è stato visitato il Molo Borbonico del Granatello, unico rimasto pressoché intatto nel suo genere. Nel primo pomeriggio è avvenuta la visita a Villa Campolieto, proprietà dell’ Ente Ville Vesuviane, dove i presenti sono stati accolti dall’associazione culturale KARMA che presentava alla Principessa il suo spettacolo storico rievocativo “Alla corte dei Borbone”, ed i cui soci fondatori Antonio Raia ed Antonio Ruocco insieme al Delegato della Fondazione Ente Ville Vesuviane, il dott. Antonio Malafronte, hanno accompagnato la delegazione in un percorso guidato per la villa ed i suoi saloni affrescati. La Principessa ha quindi rivolto il suo saluto e registrato un breve intervento per la serata finale del sabato dello spettacolo storico-rievocativo “Alla Corte dei Borbone”.

VillaCampolieto_2
Domenica 3 Marzo è stato videoregistrato un messaggio di brevi saluti da parte della Principessa, da Donna Federica de Gregorio Cattaneo Dei Principi Di Sant’Elia e dall’Avvocato Diomede Gersone per una comunità Italo Canadese, che fonda la sua identità di comunità in terra straniera sulla vicinanza alla storica Dinastia dei Borbone due Sicilie e alla cultura del Mezzogiorno d’Italia.
PalazzoReale_1

Infine, lunedì 04 marzo S.A.R. la Principessa Beatrice di Borbone due Sicilie, Donna Federica De Gregorio Cattaneo Dei Principi Di Sant’Elia ed una folta rappresentanza di Cavalieri della delegazione napoletana si sono recati a Palazzo Reale di Napoli, dove si è svolta una cerimonia di consegna della targa commemorativa del restauro dell’orologio della facciata di Palazzo Reale in Napoli, finanziato interamente dalla delegazione napoletana dell’Ordine grazie al contributo economico di 5 aspiranti cavalieri, ed effettuato dal maestro orologiaio Michele Torre. La coordinazione con la Soprintendenza ed i relativi permessi per il restauro e la targa sono stati personalmente seguiti dalla Delegata di Napoli e Campania. La delegazione è stata calorosamente accolta con un cocktail di benvenuto sulla stupenda terrazza di palazzo reale ed ha effettuato poi una visita speciale all’alcova affrescata di Carlo e Maria Amalia di Borbone, sempre accolti e guidati dall’Architetto Paolo Mascilli Migliorini, direttore-coordinatore degli interventi di restauro architettonico per il palazzo Reale, presso la Soprintendenza BAPSAE di Napoli. La targa commemorativa del restauro è stata realizzata dalla Delegazione di Napoli e Campania, che ha commissionato il lavoro al Maestro Orologiaio Michele Torre, il quale dopo 35 anni ha ripristinato l’orologio di largo di Palazzo (Piazza del Plebiscito), facendo nuovamente rintoccare le campane ogni 15 minuti.

CAMPANIA: CELEBRAZIONE BEATA MARIA CRISTINA DI SAVOIA

CAMPANIA: CELEBRAZIONE BEATA MARIA CRISTINA DI SAVOIA

IMG-20190201-WA0004

Aversa, 29 gennaio 2019- Nell’anniversario della morte, la Beata Maria Cristina, Regina delle Due Sicilie, è stata ricordata con una S.Messa nel Duomo di Aversa presieduta da S.E.Rev.ma Mons. Angelo Spinillo, Vescovo della città normanna. Al termine della celebrazione, organizzata dalla sede locale dei Convegni di Cultura Maria Cristina di Savoia, è stata benedetta una immagine delle Beata Sovrana impreziosita dall’altarolo realizzato e donato dal Maestro d’Arte napoletano Mario Compostella, fornitore ufficiale della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie. Presente anche una folta cerchia di cavalieri e dame della delegazione campana.

IMG-20190131-WA0002

12313
 
© Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio - Privacy Policy - Cookie Policy